facebook instagram png ridimens Podcast  ridimen logo APP ASCOLTA LA DIRETTA2

PIEDINO promozione novembre

 

Calcio giovanile e Covid, Tubaldi: "Così nasce il gruppo nonostante la pandemia"

Lunedì, 16 Novembre 2020 15:15 Scritto da  Letto 384 volte
  Clicca per ascolare il testo Calcio giovanile e Covid, Tubaldi: "Così nasce il gruppo nonostante la pandemia" Campionati e allenamenti fermi a causa del Coronavirus: come è cambiata la gestione dei gruppi, soprattutto per quanto riguarda le squadre giovanili? Ne ha parlato l’allenatore dell’under 15 della Recanatese, Michele Tubaldi: “Da quando c’è stata l’introduzione dei nuovi metodi di allenamento individuale mi sono posto l’obiettivo di stimolare ancora di più i ragazzi facendoli divertire il più possibile quando vengono al campo, anche senza partita e 1vs1. L’allenamento è basato sull’aspetto emotivo, affettivo e del gioco. Partendo da questo costruisco l’allenamento inserendo successivamente i principi di tattica individuale e collettiva. Sono soddisfatto perché vedo che i ragazzi hanno risposto bene e sono sempre presenti. Diciamo che sono ripartito dalle basi. Ad esempio adesso sostituisco la partita con una sfida sui tiri in porta”. Senza partite e senza allenamenti è molto più difficile costruire un gruppo: “Lo spirito di squadra dipende tanto dal gruppo che hai – prosegue Tubaldi –. Quest’anno sono arrivati molti ragazzi nuovi e nonostante non ci sono le partite nel giro di tre mesi si sono integrati alla perfezione anche senza vivere l’ambiente dello spogliatoio. Hanno trovato lo spirito di gruppo durante le sedute di allenamento”.  Red.
Calcio giovanile e Covid, Tubaldi: "Così nasce il gruppo nonostante la pandemia"

 

Campionati e allenamenti fermi a causa del Coronaviruscome è cambiata la gestione dei gruppisoprattutto per quanto riguarda le squadre giovanili? Ne ha parlato l’allenatore dell’under 15 della Recanatese, Michele Tubaldi: “Da quando c’è stata l’introduzione dei nuovi metodi di allenamento individuale mi sono posto l’obiettivo di stimolare ancora di più i ragazzi facendoli divertire il più possibile quando vengono al campo, anche senza partita e 1vs1. L’allenamento è basato sull’aspetto emotivoaffettivo e del giocoPartendo da questo costruisco l’allenamento inserendo successivamente i principi di tattica individuale e collettiva. Sono soddisfatto perché vedo che i ragazzi hanno risposto bene e sono sempre presenti. Diciamo che sono ripartito dalle basi. Ad esempio adesso sostituisco la partita con una sfida sui tiri in porta”.

Senza partite e senza allenamenti è molto più difficile costruire un gruppo: “Lo spirito di squadra dipende tanto dal gruppo che hai – prosegue Tubaldi –. Quest’anno sono arrivati molti ragazzi nuovi e nonostante non ci sono le partite nel giro di tre mesi si sono integrati alla perfezione anche senza vivere l’ambiente dello spogliatoio. Hanno trovato lo spirito di gruppo durante le sedute di allenamento”. 

Red.


 

ASCOLTA LA DIRETTA2

COPIA omaggio nostra 330x210

newtec nuovo

Notizie dall'Appennino Camerte - RadioC1

La Regione stanzia fondi per l'attività degli oratori

La Regione stanzia fondi per l'attività degli oratori
Contributi agli Enti ecclesiastici della Chiesa cattolica per l’attuazione di progetti di attività di oratori: lo prevede una delibera approvata dalla giunta…

RADIOC1INBLU

Indirizzo: Via Macario Muzio, 8 - 62032 Camerino (Mc)
Telefono:  0737.633180
Cellulare:  335.5367709
E-mail:  radioc1inblu@gmail.com

 ASCOLTA LA DIRETTA2

Clicca per ascolare il testo