facebook instagram png ridimens Podcast  ridimen logo APP ASCOLTA LA DIRETTA2

 

Posticipo di Serie C: “Il Matelica pregi e difetti”

Martedì, 16 Febbraio 2021 09:49 Scritto da  Letto 462 volte
  Clicca per ascolare il testo Posticipo di Serie C: “Il Matelica pregi e difetti” 15 Febbraio 2021, la puntata numero 24 del “Romanzo I Biancorossi in serie C” presenta alla ribalta nazionale nel posticipo su Rai sport tutti i pregi e tutti i difetti fin ad ora mostrati dai biancorossi in questo primo campionato tra i professionisti. Il difetto maggiore quello della poca attenzione in alcuni frangenti di gara mette ancora una volta in salita la gara col Modena nella splendida cornice dello stadio Braglia, quando dopo appena due minuti di gioco il Modena il centrale Pergreffi fa sua una palla vagante in area e fulmina con un tiro dal basso verso l’alto l’incolpevole estremo Vitali. Il pregio del Matelica è quello di cercare sempre di giocare palla a terra, di costruire buon calcio e di affidarsi al suo “Gigante” Emilio Volpicelli che anche al Braglia e in diretta rai mostra un lampo di classe purissima con un gol ancora una volta entusiasmante ed incredibile per la potenza e la precisione. La cronaca, al minuto 2 come detto amnesia difensiva la palla circola in modo pericoloso davanti la porta difesa da Vitali, Pergreffi il centrale canarino da due metri esplode il sinistro decisivo, partita subito in salita per i biancorossi. Il Matelica cerca di non demoralizzarsi ma iniziare subito con un gol preso in quel modo non aiuta per il morale. Considerato che il Modena ha la difesa più forte della serie C con solo 11 gol presi, segna poco almeno fino ad oggi, ma non è facile fargli gol. Ci prova Leonetti al minuto 13 tentando la rovesciata spettacolare, palla di poco alta sulla traversa. Al minuto 17 “il difetto” si ripresenta Muroni raccoglie libero sul secondo palo il cross morbido di Castiglia e per il ragazzo sardo del Modena è facile il raddoppio con un preciso colpo di testa ad incrociare sul secondo palo. In meno di 20 minuti il Matelica si trova a scalare una montagna ed ancora una volta Volpicelli tira fuori dal suo cilindro l’ennesima magia al minuto 28, come prova spesso dalla destra si accentra salta un paio di avversari poi esplode il sinistro a giro che coglie l’incrocio alla destra del sorpresissimo Narciso portiere modenese. (nella foto il tiro di Volpicelli che realizza il momentaneo gol del 2 a 1)      Gran gol e partita che sembra riaprirsi anche perché dopo due minuti Volpicelli viene steso in area ma l’arbitro Mattia Pascarella della sezione di Nocera Inferiore fa cenno di proseguire, ancora un rigore negato ai biancorossi in un momento topico della gara. Rigore invece concesso al Modena subito ad inizio del secondo tempo per un contrasto dubbio in area biancorossa allo stesso minuto del primo tempo Luppi mette in gol dal dischetto e la parola fine allo sfortunata gara. Al minuto 9 ancora Volpicelli su punizione prova a riaprirla ma questa volta la mira è leggermente alta e Narciso e il Modena tirano un sospiro di sollievo. Al minuto 22 Muroni dal limite pesca l’incrocio alla destra di Vitali fa doppietta e il quarto gol per il Modena. Al 30° ancora Volpicelli si destreggia sulla sua fascia di competenza trova il fondo e mette un cioccolatino da scartare sulla linea di porta canarina, ma ne Moretti ne Leonetti raccolgono il goloso invito. Al minuto 35 Volpicelli ha ancora lui la palla buona per la sua doppietta personale e rendere meno pesante la sconfitta, ma tira debolmente e Narciso fa bella figura abbrancando agevolmente la sfera. Il Matelica generosamente lotta fino alla fine, il Modena rafforzato ancora nel mercato invernale si dimostra un avversario più forte senza dubbio costruito per arrivare fino in fondo, ma i biancorossi hanno facilitato ancora una volta il risultato con errori di attenzione che contro squadre di questo livello non vengono mai perdonati. Il grande pregio è la forza di volontà e il gioco che non manca mai, ma i punti sono importanti e bisogna capire in fretta che a questi livelli i cali di tensione sono fatali.(Maurizio Fontenova)
Posticipo di Serie C: “Il Matelica pregi e difetti”

 

15 Febbraio 2021, la puntata numero 24 del “Romanzo I Biancorossi in serie C” presenta alla ribalta nazionale nel posticipo su Rai sport tutti i pregi e tutti i difetti fin ad ora mostrati dai biancorossi in questo primo campionato tra i professionisti.

Il difetto maggiore quello della poca attenzione in alcuni frangenti di gara mette ancora una volta in salita la gara col Modena nella splendida cornice dello stadio Braglia, quando dopo appena due minuti di gioco il Modena il centrale Pergreffi fa sua una palla vagante in area e fulmina con un tiro dal basso verso l’alto l’incolpevole estremo Vitali.

Il pregio del Matelica è quello di cercare sempre di giocare palla a terra, di costruire buon calcio e di affidarsi al suo “Gigante” Emilio Volpicelli che anche al Braglia e in diretta rai mostra un lampo di classe purissima con un gol ancora una volta entusiasmante ed incredibile per la potenza e la precisione.

La cronaca, al minuto 2 come detto amnesia difensiva la palla circola in modo pericoloso davanti la porta difesa da Vitali, Pergreffi il centrale canarino da due metri esplode il sinistro decisivo, partita subito in salita per i biancorossi.

Il Matelica cerca di non demoralizzarsi ma iniziare subito con un gol preso in quel modo non aiuta per il morale. Considerato che il Modena ha la difesa più forte della serie C con solo 11 gol presi, segna poco almeno fino ad oggi, ma non è facile fargli gol. Ci prova Leonetti al minuto 13 tentando la rovesciata spettacolare, palla di poco alta sulla traversa.

Al minuto 17 “il difetto” si ripresenta Muroni raccoglie libero sul secondo palo il cross morbido di Castiglia e per il ragazzo sardo del Modena è facile il raddoppio con un preciso colpo di testa ad incrociare sul secondo palo.

In meno di 20 minuti il Matelica si trova a scalare una montagna ed ancora una volta Volpicelli tira fuori dal suo cilindro l’ennesima magia al minuto 28, come prova spesso dalla destra si accentra salta un paio di avversari poi esplode il sinistro a giro che coglie l’incrocio alla destra del sorpresissimo Narciso portiere modenese.

(nella foto il tiro di Volpicelli che realizza il momentaneo gol del 2 a 1) 

tiro di volpicelli e gol del 2 a 1

 

 

Gran gol e partita che sembra riaprirsi anche perché dopo due minuti Volpicelli viene steso in area ma l’arbitro Mattia Pascarella della sezione di Nocera Inferiore fa cenno di proseguire, ancora un rigore negato ai biancorossi in un momento topico della gara.

Rigore invece concesso al Modena subito ad inizio del secondo tempo per un contrasto dubbio in area biancorossa allo stesso minuto del primo tempo Luppi mette in gol dal dischetto e la parola fine allo sfortunata gara. Al minuto 9 ancora Volpicelli su punizione prova a riaprirla ma questa volta la mira è leggermente alta e Narciso e il Modena tirano un sospiro di sollievo.

Al minuto 22 Muroni dal limite pesca l’incrocio alla destra di Vitali fa doppietta e il quarto gol per il Modena. Al 30° ancora Volpicelli si destreggia sulla sua fascia di competenza trova il fondo e mette un cioccolatino da scartare sulla linea di porta canarina, ma ne Moretti ne Leonetti raccolgono il goloso invito.

Al minuto 35 Volpicelli ha ancora lui la palla buona per la sua doppietta personale e rendere meno pesante la sconfitta, ma tira debolmente e Narciso fa bella figura abbrancando agevolmente la sfera. Il Matelica generosamente lotta fino alla fine, il Modena rafforzato ancora nel mercato invernale si dimostra un avversario più forte senza dubbio costruito per arrivare fino in fondo, ma i biancorossi hanno facilitato ancora una volta il risultato con errori di attenzione che contro squadre di questo livello non vengono mai perdonati. Il grande pregio è la forza di volontà e il gioco che non manca mai, ma i punti sono importanti e bisogna capire in fretta che a questi livelli i cali di tensione sono fatali.
(Maurizio Fontenova)


 

ASCOLTA LA DIRETTA2

COPIA omaggio nostra 330x210

newtec nuovo

Notizie dall'Appennino Camerte - RadioC1

#Primalepersone incontra Alessandra Antonini. La sua vita un continuo nuovo inizio

#Primalepersone incontra Alessandra Antonini. La sua vita un continuo nuovo inizio
Una ragazza forte. Questo è Alessandra Antonini. Perché? Perché dopo il terremoto è in procinto di affrontare l’ottavo trasloco, perché dal 2016…

RADIOC1INBLU

Indirizzo: Via Macario Muzio, 8 - 62032 Camerino (Mc)
Telefono:  0737.633180
Cellulare:  335.5367709
E-mail:  radioc1inblu@gmail.com

 ASCOLTA LA DIRETTA2

Clicca per ascolare il testo